Roma-Friedkin, ci siamo: è a Milano, pronta la chiusura della trattativa

Omar Abo Arab

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A!

Oltre a quelle per provare a raggiungere gli obiettivi stagionali la Roma sta giocando un'altra importantissima partita. Non in campo, ma tra le scrivanie dei legali che stanno per ratificare il passaggio di mano del club da James Pallotta a Dan Friedkin.

James Pallotta

E la conclusione dell'affare sembra sempre più vicino. Il magnate texano, ieri, era a Milano insieme al figlio Ryan negli uffici dello studio Chimenti: obiettivo, chiudere la due diligence, passo successivo alla lettera d'intenti siglata nelle battute finali dell'anno appena passato. Un altro passo, il primo ufficiale, verso la cessione del club al gruppo statunitense. Gli advisor di Friedkin hanno concluso la fase di analisi e studio del bilancio romanista, ma i documenti da firmare saranno tanti. Ecco perchè ci vorrà ancora un po' prima che la Roma passi definitivamente di mano da Pallotta a Friedkin.

Per la firma del contratto preliminare bisognerà attendere poche settimane e si prevede avverrà intorno alla metà di febbraio. I due Friedkin, padre e figlio, sono stati la scorsa settimana a Torino e resteranno un altro giorno a Milano prima di ripartire alla volta di Londra dove hanno sede gli uffici della As Roma Uk Branch. L'affare da 780 milioni di euro, ne prevede altri 110 per l'aumento di capitale e la chiusura del prossimo bilancio. E stasera, nel match di Coppa Italia a Torino tra Roma e Juve, Dan Friedkin potrebbe essere addirittura in tribuna allo Stadium.