Roma, Frongia: attendiamo motivazioni Tar su Lazio Nuoto

Sis

Roma, 5 giu. (askanews) - "Abbiamo saputo ieri in serata che il Tar del Lazio ha emesso la sentenza relativa all'ennesimo ricorso presentato dalla societ sportiva Lazio nuoto sull'affidamento della concessione di gestione dell'impianto di via Giustiniano Imperatore. Ricordiamo che il ricorso presentato sulla validit dell'avviso pubblico in questione era gi stato rigettato dal Tar, a sottolineare il buon operato di questa amministrazione. Su tale ultimo ricorso il Tar si era riservato di valutare se la dichiarazione di fatturato presentata dalla societ concorrente arrivata prima fosse adeguata ai fini dell'affidamento". Ne d notizia l'assessore capitolino M5S allo Sport e grandi eventi Daniele Frongia.

"Il dispositivo della sentenza accoglie, nei limiti e nei termini che saranno presenti nelle motivazioni, non ancora pubblicate, l'istanza del concorrente Ss Lazio nuoto, risultato secondo classificato, nella gara di affidamento in concessione di gestione della piscina di via Giustiniano Imperatore - continua Frongia -. Attendiamo i 30 giorni per leggere tali motivazioni e dare seguito alla sentenza del Tar, nel nuovo atto di affidamento che sar adottato dal dipartimento Sport nel rispetto della stessa". "Ricordiamo che, come ribadito da pi sentenze negli ultimi anni, aver bandito un avviso pubblico per una concessione scaduta , e sar sempre - sottolinea Frongia - la modalit pi giusta di agire, per preservare la correttezza e la trasparenza dell'azione amministrativa. Procederemo sempre sulla strada della legalit e, nel caso si confermasse la Lazio nuoto la vincitrice del bando, per meriti chiaramente, per l'amministrazione non pu che essere una vittoria - annuncia Frongia - perch avremo un impianto con una concessione valida per diversi anni e non scaduta, perch avr vinto la societ pi meritevole e perch quest'ultima verser un canone adeguato ai costi correnti, e non basato su cifre stabilite decine di anni prima, facendo aumentare gli introiti per Roma Capitale".

Nel frattempo, conclude l'assessore "dopo mesi difficili per la pandemia, mi auguro che presto tutti gli abbonati possano tornare a nuotare nelle corsie della storica piscina della Garbatella che invece, purtroppo, mi risulta essere ancora chiusa".