Roma, fugge dai carabinieri e si lancia nel vuoto: in coma 18enne

Roma, 17 apr. (LaPresse) - Un ragazzo spagnolo è in coma dopo un volo di circa 6 metri all'altezza della fermata metro Cipro, a nord di Roma. È accaduto intorno alle 3.38 la scorsa notte. Dalle prime informazioni sembra che il giovane, in gita a Roma, era in compagnia di alcuni amici con cui stava lanciando dei sassi contro delle auto in sosta. Quando si é avvicinata una pattuglia dei carabinieri, il ragazzo per scappare avrebbe scavalcato il muretto non accorgendosi che oltre c'era il vuoto. Il giovane è stato trasportato d'urgenza al Gemelli. Il ragazzo era in gita scolastica a Roma. La comitiva di studenti, che alloggiava in un albergo di via Cipro, era arrivata nella Capitale martedì e sarebbe dovuta ripartire oggi. Già nei giorni scorsi il titolare dell'albergo si era lamentato con i docenti perchè i ragazzi, ubriachi, creavano problemi. A contattare i carabinieri, ieri notte, un abitante della zona che li aveva visti danneggiare un'auto in sosta. Alla vista dei militari i giovani sono scappati. Mentre due amici che si stavano dirigendo verso il muretto si sono fermati in tempo, il ragazzo si è accorto troppo tardi che oltre c'era il vuoto. Ha tentato di fermarsi facendo forza su un braccio, ma era ormai troppo tardi.

Ricerca

Le notizie del giorno