Roma, Giro (Fi): sparito termovalorizzatore da nuovo Piano Ama

Sis

Roma, 7 gen. (askanews) - "È scandaloso! Per effetto di una mozione di indirizzo votata in Assemblea capitolina il 10 dicembre, sparisce dal nuovo piano industriale di Ama, l'azienda per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, ogni ipotesi di termovalorizzatore a Roma. La Capitale continuerà a scaricare il suo pattume nei termovalorizzatori degli altri, in giro per l'Europa o magari in quelli della Lombardia (che sono 13), del Veneto, dell'Emilia Romagna o della Toscana, perché i termovalorizzatori possono essere di destra come di sinistra ma mai grillini!". Lo scrive in una nota il senatore di Forza Italia Francesco Giro.

"Qualche tonnellata potrà essere forse smaltita nel Lazio nell'unico impianto esistente (ed esausto) di San Vittore, in provincia della povera Frosinone che non ne può più. Anche per la nuova discarica temporanea e di servizio, prevista dal piano industriale, non si capisce ne' dove realizzarla e neppure con quali tempi dopo il recente girovagare dei tecnici della Raggi", aggiunge Giro.

"Insomma Roma la sua immondizia la terrà ben esposta per strada, davanti a case, negozi, scuole e presidi sanitari, oppure la regalerà senza alcun profitto agli europei, che ci lucreranno sopra mentre ai romani resterà l'ingiustizia di continuare a vivere in una città lurida e puzzolente, e di dover pagare ogni santo semestre bollette per la (non)raccolta dei rifiuti fra le più salate d'Italia. Complimentoni Raggi!", conclude il senatore.