Roma: grilletto facile

Il delitto di Luca Sacchi riporta in primo piano l'emergenza criminalità che sta interessando la Capitale

Ecco i 3 episodi di cronaca nera avvenuti a Roma negli ultimi mesi che hanno dominato le prime pagine dei quotidiani nazionali: Manuel Bortuzzo

Nella notte tra il 2 e il 3 febbraio, il nuotatore Manuel Bortuzzo viene raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco mentre si trova con la sua ragazza presso un distributore di sigarette in piazza Eschilo, all'Axa. Dopo le indagini, sono accusati Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, condannati a 16 anni per

duplice tentato omicidio, rissa e detenzione abusiva di arma. Uno dei colpi ha provocato all’atleta la paralisi delle gambe.

Mario Cerciello Rega

Nella notte del 26 luglio 2019, il vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, in servizio con il collega Andrea Varriale, viene ucciso dagli studenti americani Elder Finnegan Lee e Christian Gabriel Natale Hjorth.

Secondo le ricostruzioni, Finnegan Lee ha accoltellato 11 volte il vicebrigadiere, mentre Natale Hjorth era impegnato in una colluttazione con Varriale.

Fabrizio Piscitelli

Nel pomeriggio di mercoledì 7 agosto Fabrizio Piscitelli, conosciuto come Diabolik, capo ultrà della Lazio, viene ucciso con un colpo di pistola nel parco degli Acquedotti. Piscitelli, considerato un soggetto “pericoloso”, aveva precedenti per narcotraffico ed era stato arrestato più volte. Dalle indagini risulta che l’autore dell’omicidio è un killer professionista assoldato da ignoti, che ha giustiziato Diabolik con un colpo alla nuca. (Guarda il video)