Roma, Gualtieri presenta la squadra: sei uomini e sei donne

·2 minuto per la lettura
featured 1534719
featured 1534719

Roma, 3 nov. (askanews) – “Sono felice di presentare questa bellissima squadra di alto profilo, sei donne e sei uomini di alto profilo che con grande impegno lavoreranno per rilanciare Roma”.

Un’ultima notte di trattative febbrili per finalizzare la squadra di Roberto Gualtieri in Campidoglio, poi il sindaco dem rivela i nomi con qualche sorpresa, fra cui la tecnica del Mef Silvia Scozzese, assessora al Bilancio, anche vicesindaca. Dodici gli assessori, sei uomini e sei donne.

Un puzzle che mette insieme tutte le componenti delle sette liste che hanno sostenuto il candidato Gualtieri. Gualtieri ha tenuto per sé diverse deleghe, fra qui quella alle partecipate e quella al Pnrr.

Confermati gli assessori Dem: la capolista ed ex presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi, con una delega molto ampia all’Ambiente, la responsabilità su rifiuti e verde; l’altro campione di preferenze Maurizio Veloccia all’Urbanistica; Eugenio Patanè, presidente Pd della commissione Trasporti della Regione Lazio e estensore della sezione dedicata del programma Gualtieri, andrà alla Mobilità. Dalla civica Gualtieri arriva l’assessore allo Sport, Turismo e Grandi eventi Alessandro Onorato, con Monica Lucarelli alle Attività produttive e Pari Opportunità; e da Roma Futura (la lista dell’ex assessore all’Urbanistica del sindaco Marino, Giovanni Caudo) è stata scelta l’assessora alla Scuola, Claudia Pratelli; dalla lista di Sinistra Andrea Catarci, che sarà assessore al Decentramento e partecipazione, mentre dalla lista Demos Barbara Funari per la delega al Sociale. Per la delega alla Cultura arriva l’ex parlamentare bersaniano Miguel Gotor. Tobia Zevi sarà assessore al Patrimonio e alle Politiche abitative. Ignoto ai rumours il nome di Ornella Segnalino che gestirà Lavori Pubblici e infrastrutture.

La prima azione del neosindaco capitolino annunciata il due novembre tocca direttamente le competenze della dem Sabrina Alfonsi, e la preoccupazione più pressante dei romani: un piano per la pulizia straordinaria della città da 40 milioni di euro, 32 milioni di fondi ordinari e 7,7 aggiuntivi: 3 per l’incremento del lavoro del personale Ama, 3,2 per la manutenzione del verde e 1,5 per la rimozione delle micro discariche.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli