Roma, il no dei Cinque Stelle al termovalorizzatore

Roma Cinque Stelle termovalorizzatore
Roma Cinque Stelle termovalorizzatore

I gruppi del Movimento Cinque Stelle di Roma, congiuntamente alla Lista Civica Raggi e alla consigliera del Muncipio Carla Canale hanno diramato una nota attraverso la quale è stato annunciato un esposto presso la Corte dei Conti contro il termovalorizzatore sostenuto dal sindaco di Roma Gualtieri. Quest’ultimo, in un suo precedente intervento aveva reso noto che i lavori di realizzazione sarebbero iniziati nel 2023.

Roma, i Cinque Stelle presentano un esposto contro il termovalorizzatore

Nel comunicato è stato fatto presente che è stato depositato tramite pec “l’esposto alla Corte dei Conti contro l’inceneritore voluto da Gualtieri e dalla maggioranza che lo sostiene: è ora di porre un freno deciso a questa decisione scellerata che rischia seriamente di danneggiare un territorio, la salute dei cittadini capitolini e di minare il futuro delle giovani generazioni”.

Movimento Cinque Stelle: “Il termovalorizzatore è uno strumento superato”

I Cinque Stelle hanno proseguito nel comunicato sostenendo che il termovalorizzatore “uno strumento superato, ecologicamente insostenibile, lontano dagli obiettivi ambientali europei e velenoso per il paesaggio circostante”. In quanto tale – hanno infine spiegato:  “va contrastato con tutte le frecce al nostro arco. Abbiamo appena scagliato la prima: sia chiaro che non deroghiamo e non derogheremo in alcun modo ai nostri princìpi, ma lotteremo fino in fondo a difesa di Roma e della salute dei nostri concittadini”.