Roma: il piano di Gualtieri per Giubileo 2025, 'appena eletto vedrò Draghi e Santa Sede'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 set. (Adnkronos) – "Il Giubileo del 2025 è un evento di importanza planetaria e di straordinario significato spirituale e universale. Per Roma e per l’Italia è una grande responsabilità e anche un’opportunità per rendere la città più bella e più accogliente per le decine di milioni di pellegrini che arriveranno da tutto il mondo. Roma deve farsi trovare pronta, e sono già al lavoro sugli interventi e le risorse necessarie, oltre che sulla governance più efficace che sarà definita insieme al Governo". Così Roberto Gualtieri in un lungo post su Fb.

"Per questo, appena eletto, incontrerò il Presidente del Consiglio e la Santa Sede, e parteciperò al Tavolo Istituzionale per il Giubileo che da ministro dell’Economia ho istituito con la scorsa legge di Bilancio, che comprende anche diversi ministri, il Presidente della Regione Lazio e 4 rappresentanti del Parlamento. Sulla governance, sottolineo che la buona esperienza del Giubileo del 2000 costituisce un utile riferimento istituzionale e organizzativo".

"Per quanto riguarda gli interventi e il loro finanziamento, sulla base del lavoro fatto finora appare evidente che le attuali risorse previste dal PNRR, dal fondo complementare e da altre fonti di finanziamento devono essere integrate con almeno 2 miliardi di risorse aggiuntive, che chiederò al Governo di stanziare nella legge di Bilancio. La Nadef approvata dal Governo offre lo spazio per questo stanziamento".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli