A Roma il premier incontra a cena i corrispondenti della stampa estera e diventa leggero

Mario Draghi
Mario Draghi

La barzelletta raccontata da Mario Draghi con la stampa estera non è male e oltre a non esserlo ha avuto anche il merito di rimandare un’immagine più “light” del nostro austero premier che in questi giorni ha motivi per esserlo ancor più netti: “La sapete quella del banchiere centrale?”. A Roma il premier incontra a cena i  corrispondenti della stampa estera e diventa leggero. Il presidente del Consiglio ha tenuto un breve discorso ma ha voluto che al suo intervento facessero da preambolo amenità e buonumore, roba “light” insomma.

Il premier e il clima ironico e rilassato

Tanto light che Draghi è riuscito a fare una cosa che di solito per i banchieri è come opporre il pollice per i primati: prendersi in giro da soli. Draghi ci è riuscito e dopo un preambolo già ridanciano ha rilanciato con una storiella: “In queste occasioni al presidente del Consiglio spetta fare un discorso leggero e ironico, fuori dagli schemi avete cominciato bene con un ex banchiere centrale“.

La barzelletta di Draghi con la stampa estera

Poi la barzelletta: “Mi viene sempre in mente la storia di uno che sta aspettando un trapianto di cuore e gli dicono ‘ne abbiamo uno di un giovane di 25 anni in splendida condizione fisica e quello di un banchiere centrale di 86‘, e lui sceglie il secondo”. Gli chiedono come mai: “Perché non è mai stato usato”. Dopo le risate la chiosa semiseria: “Nei limiti del mio mandato farò ‘tutto il necessario’ per contribuire al successo di questa serata in altre parole sarò un nonno al servizio della stampa estera”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli