Roma, il 'trucco' per risparmiare quando visiti monumenti e musei

Roma è così piena di musei e monumenti da vedere che, non nascondiamocelo, può rivelarsi piuttosto impegnativa dal punto di vista economico. È anche vero che i soldi spesi per la cultura sono sempre un buon investimento, ma se c'è un modo per risparmiare perché non metterlo in pratica? Stiamo parlando del Roma Pass, una tessera che si rivela vantaggiosa nel caso in cui la sosta nella Capitale sia di almeno due giorni.

un euro… o quasi 🆓 💸>>

Che cos'è il Roma Pass

Si tratta di un modo per avere accesso agevolato a musei, monumenti, ma anche mezzi pubblici e non solo. Iniziamo col dire che esistono due tipologie di pass: da 72 ore e da 48 ore. Il primo vale 3 giorni dal primo utilizzo. Consente di accedere gratuitamente ai mezzi di trasporto della città e ai primi 2 musei, monumenti o siti archeologici a scelta. Che cosa succede una volta finiti gli accessi gratuiti? Che si accede con biglietti ridotti alle altre attrazioni comprese nella card. Il costo del Roma Pass 72 hours è di 52 euro.

C'è poi quello da 48 ore che vale 2 giorni dal primo utilizzo. La differenza con il pass 72 hours è che consente l'accesso gratuito alla prima attrazione scelta. Il resto rimane invariato, ma per 48 ore appunto. Il costo è di 32 euro.

Non solo musei: ecco cosa puoi fare con il pass

Dicevamo prima che il pass permette di usare liberamente anche i mezzi pubblici. È infatti possibile usufruire delle linee della metro A, B, B1, C, delle linee di tram e bus, della linea ferroviaria Roma-Lido. E ancora: la linea ferroviaria Roma Flaminio Piazza Del Popolo-Viterbo e la linea ferroviaria Roma-Giardinetti.

Non solo musei e mezzi pubblici. Questo pass fa accedere anche agli Info Point P.Stop e ai servizi igienici. Per acquistare la tessera basta andare su www.romapass.it e seguire le istruzioni. Così facendo il tour per Roma risulterà piuttosto completo e meno impegnativo dal punto di vista economico.

Foto: Shutterstock


Roma low cost, ecco cosa fare senza spendere un euro… o quasi