Roma, incendio al Corviale nella cabina dei contatori

Red/Gtu

Roma, 15 ott. (askanews) - Al Corviale, il "Serpentone" di alloggi popolari in zona Portuense a Roma, nella notte è divampato un incendio nella cabina contatori elettrici della scala B, in via Largo Cesare Reduzzi, che ha provocato la distruzione della cabina e delle linee elettriche di circa 50 alloggi che, al momento sono senza corrente.

Sul posto sono intervenuti i tecnici Ater, insieme a quelli di AReti, che - spiega Ater - "hanno provveduto ad assicurare il funzionamento degli ascensori principali e stanno allestendo impianti con contatori provvisori con l'obiettivo di ripristinate la fornitura di energia elettrica alle 50 famiglie entro questa sera".

"Siamo molto preoccupati per quanto accaduto e stiamo lavorando con tutti i mezzi per risolvere l'emergenza", ha dichiarato Andrea Napoletano, direttore generale di Ater Roma, aggiungendo: "Non sappiamo ancora se si tratti di un evento doloso o provocato da allacci abusivi, ma siamo in costante contatto con le forze dell'ordine che stanno svolgendo le indagini. Ater intensificherà i controlli su abusivismo e furti di energia per scongiurare situazioni di pericolo per l'incolumità degli inquilini".

"Ho chiesto ad Ater di intervenire prontamente per ripristinare l'energia elettrica e garantire le condizioni di sicurezza", ha spiegato Massimiliano Valeriani, assessore regionale alle politiche abitative, aggiungendo: "Esprimo alle famiglie la solidarietà per i disagi che stanno affrontando e auspico che si faccia luce su questo episodio, verificando eventuali situazioni di illegalità che possano mettere a rischio l'incolumità dei residenti".