Roma, incendio a Malagrotta: "Chiudete le finestre" - Video

(Adnkronos) - Un incendio di vaste proporzioni è divampato oggi nella discarica di Malagrotta, a Roma. Il rogo ha interessato "alcuni capannoni di trattamento dei rifiuti" scrivono i Vigili del Fuoco in un tweet, comunicando che sul posto sono impegnate 10 loro squadre anche con mezzi aeroportuali, rinforzi da altri comandi del Lazio. Le cause sono ancora da accertare, la Procura di Roma attende una prima informativa.

L'assessora Sabrina Alfonsi è giunta sul posto, anche per verificare di persona l’impatto dell’incidente sul territorio. A tal fine è stata attivata l’assistenza dell’Arpa per analizzare gli effetti sulla qualità dell’aria. "A seguito dell’incendio divampato negli impianti di Malagrotta e la successiva nube di fumo che si è sviluppata l’Arpa Lazio si è recata immediatamente nell’area colpita e ha installato dei campionatori che serviranno a verificare eventuali effetti sulla qualità dell’aria. Nelle prossime 24/48 ore si avranno i primi riscontri a partire dalle centraline fisse. Nel frattempo si consiglia ai cittadini residenti nell’area di 1 km di tenere chiuse le finestre delle proprie abitazioni", ha comunicato in una nota Marco Lupo, direttore generale di Arpa Lazio.

Il Comune di Roma raccomanda, "a titolo precauzionale, alla popolazione presente nel raggio di un chilometro dalla zona dell’incendio di: non sostare nei pressi dell’area interessata dall’incendio; mantenere chiuse le finestre in caso di fumi persistenti e maleodoranti; non utilizzare al momento i condizionatori d’aria; in caso di emergenza contattare il Numero Unico Emergenze 112 o la Sala Operativa h24 della Protezione Civile di Roma Capitale al numero verde 800 854 854 o al numero 06 67109200. Si fa presente che nella zona interessata dal rogo, sono possibili, a scopo precauzionale, interruzioni di luce, gas e acqua".

"L’incendio del Tmb non è solo un grave incidente, ma costituisce un danno significativo per il sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti a Roma, su cui avrà inevitabili conseguenze immediate - ha dichiarato il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri - Siamo già al lavoro per ricollocare quanto prima le quantità trattate dall’impianto danneggiato e indirizzarle su altri impianti di trattamento e sui successivi sbocchi".

"Già domani mattina si riunirà la cabina di regia con Ama e gli operatori che hanno contratti in essere diretti e indiretti con l’azienda di Roma. Metteremo tutto il nostro impegno per affrontare questa grave emergenza. Ringrazio le squadre dei Vigili del Fuoco, le forze dell’ordine, la polizia locale e i volontari della protezione civile per il loro prezioso lavoro", ha concluso il sindaco.

Il comitato Valle Galeria Libera ha lanciato l'allarme sul pericolo diossina. In un post su Facebook scrive che "oltre al rischio diossina liberata nell'aria ci sono i depositi di gas e benzina adiacenti che sono stati allertati". "In fiamme il gassificatore, non sappiamo che materiale sia presente all'interno!", esordisce nel post dando alcuni aggiornamenti, "domani asili e Consiglio Regionale del Lazio chiusi, alle ore 23 la colonna di fumo era ancora alta, ci sono 10 squadre vigili del fuoco impiegate sul posto, l'incendio si allarga e coinvolge anche i Tmb". Poi, in un tweet: "Domani asili chiusi nel raggio di 6 km".

"L'incendio al Tmb di Malagrotta è un disastro ambientale di dimensioni incalcolabili". Così Gianluca Lanzi, presidente del Municipio Roma XI, in un post su Facebook.

L'incendio " è gravissimo e forse durerà giorni. La Asl ha disposto divieto attività all’aperto raggio 6 km e finestre chiuse. L’Arpa sta posizionando centraline per monitoraggio aria. Fumo verso parco Leonardo e aeroporto di Fiumicino" ha scritto in un tweet il vicepresidente del Consiglio Municipale Roma XI, in quota Fdi, Marco Palma.

"Purtroppo un grosso incendio si è sviluppato al Tmb di Malagrotta e ora la nube di fumo si sta spostando sulla nostra città. Vi chiedo di seguire molto attentamente le raccomandazioni già fatte dal Comune di Roma" ha scritto su Facebook il sindaco del Comune di Fiumicino, Esterino Montino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli