Roma, inchiesta Equilibri: condanne per pi di 50 anni

Nav

Roma, 16 giu. (askanews) - Colpevoli. Sei persone, arrestate nel maggio dello scorso anno dai carabinieri del Ros, nell'ambito di un'inchiesta sul clan Fragal, sono state condannate dal gup Claudio Carini. In particolare sono state stabilite pene per Vincenzo D'Angelo, a 14 anni e 44 mila euro di multa; Emiddio Coppola, a 10 anni di reclusione e 40 mila euro di multa; Renato Islami a 8 anni e 4 mesi e 32 mila euro di multa; Francesco Loria a anni 7 e mesi 4 di reclusione e 10.000 euro di multa; Enrik Memaj a 7 anni di reclusione e 28 mila euro di multa; e Manolo Mazzoni a 7 anni di reclusione e 24 mila euro di multa. Il blitz dei militari dell'Arma riguardava un clan di origini catanesi ma da anni trapiantato nel litorale pontino di Ardea e Pomezia. L'operazione dei militari aveva portato a maggio dello scorso anno all'arresto di 31 persone (28 in carcere e 3 ai domiciliari) per associazione di tipo mafioso, nonch per i reati - aggravati dal metodo e dalle finalit mafiose - di estorsione, danneggiamento seguito da incendio, detenzione e porto abusivo di armi, traffico di stupefacenti, trasferimento fraudolento di valori e favoreggiamento personale.

Un altro gruppo di imputati ancora sotto processo davanti al tribunale di Velletri con rito immediato.