Roma, incidente treno Alta Velocità: dissequestrata area

(Adnkronos) - E' stata dissequestrata l'area dove venerdì pomeriggio si è verificato l'incidente al treno dell’alta velocità della linea Torino-Napoli avvenuto nella galleria Serenissima della capitale. Restano invece ancora sequestrati, nella disponibilità di chi indaga, un pezzo di rotaia deformato che verrà asportato per consentire ulteriori verifiche, il locomotore posteriore danneggiato e deragliato e il locomotore anteriore a differenza delle 11 carrozze viaggiatori che sono state, invece, dissequestrate.

Sull'incidente la Procura di Roma ha aperto un'inchiesta e nel fascicolo, a carico di ignoti, si ipotizza la fattispecie di delitti colposi di pericolo. Al lavoro ci sono anche i consulenti tecnici per ricostruire quanto accaduto.

In una nota Rfi annuncia che "sono iniziate nel pomeriggio di oggi le prime attività di ripristino della funzionalità del tratto di linea ad alta velocità Roma - Napoli, nei pressi di Roma Prenestina, dove venerdì 3 giugno la locomotiva di coda di un treno Av è sviata, restando in posizione verticale, ma arrestando la corsa del convoglio e arrecando alcuni danni all’infrastruttura".

"Le attività prendono il via dopo la comunicazione di dissequestro dell’area da parte dell’Autorità giudiziaria. Si stima che in circa tre giorni sarà possibile riavviare la circolazione ferroviaria su entrambi i binari di questo tratto interessato. I treni Av continuano a percorrere gli itinerari alternativi via Formia e via Cassino con allungamento dei relativi tempi di viaggio. È in corso la riprogrammazione del Trasporto Regionale, il cui programma di dettaglio sarà pubblicato nelle prossime ore su tutti i canali di informazione di Trenitalia", si legge ancora.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli