Roma, incontro in assessorato per sgomberati v. Card. Capranica

Sis

Roma, 10 set. (askanews) - Un presidio finito con una signora ferita e portata in ospedale. Uno sgombero, quello dello stabile di v. Cardinal Capranica a primavalle, che secondo gli ex occupanti dopo due mesi non avrebbe ancora portato a soluzioni alternative stabili da parte del Comune di Roma. Sono questi i temi al centro di un incontro previsto per questa mattina presso l'assessorato alle Politiche sociali del Comune di Roma. Ieri un sit-in convocato dai movimenti romani per l'abitare a Primavalle è finito in un faccia a faccia con le forze dell'ordine, dopo un tentativo di occupazione simbolica di un altro stabile in via Mattia Battistini, finalizzato a ottenere un incontro con il presidente del XIV Municipio Alfredo Campagna. Il Comune di Roma, che assiste molte delle famiglie sgomberate in tre centri d'accoglienza in via del Casaletto, Centocelle e Tor Vergata, ha garantito loro di accompagnare i bambini nelle scuole in cui erano inseriti a Primavalle. Le condizioni di permanenza nei centri, tuttavia, sono molto precarie e le modalità d'inserimento dei più piccoli nelle loro vecchie scuole molto macchinose, senza contare che ancora non ci sono alternative abitative definite per nessuna delle famiglie accolte. L'assessorato capitolino guidato da Laura Baldassarre si trova dunque a dover fornire delle risposte più concrete agli accolti, ma anche a tutte le altre persone che vivevano nello stabile occupato di Primavalle e che non hanno trovato posto nei centri comunali.