A Roma la fiera internazionale del panettone e del pandoro

Red/Nav

Roma, 22 nov. (askanews) - Approdata per la prima volta a Milano la scorsa settimana, la Fiera nazionale del panettone e del pandoro è pronta a dare il via alla sua seconda tappa, che si terrà il 23 e il 24 novembre all'hotel Sheraton di Roma (viale del Pattinaggio 100). Dopo aver tenuto a battesimo l'inaugurazione della Fiera a Milano con il Maestro Pasticcere Nicola Fiasconaro, la pluripremiata azienda dolciaria siciliana sarà presente anche alla kermesse romana dei migliori lievitati italiani, sempre più oggetto del desiderio per i gourmand internazionali in tutte le stagioni.

"Dopo aver tenuto a battesimo la fiera nella tappa meneghina, è per me un vero onore poter essere coinvolto anche nell'appuntamento romano. La fiera continua a diffondere un segnale forte in difesa dell'artigianalità dei Maestri dell'arte della lievitazione, fondamentale in un momento in cui le nostre eccellenze sono troppo spesso poco tutelate e penalizzate dalle dinamiche del mercato e dai concorsi internazionali, che non tengono conto delle normative italiane" ha commentato così Nicola Fiasconaro.

A giudicare il miglior panettone presente in Fiera saranno gli stessi visitatori, che in qualità di consumatori parteciperanno al contest "Ambasciatore del Panettone".

L'inedita ricetta: il panettone tradizionale con vino perpetuo vecchio samperi di Sicilia. Protagonista alla Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro sarà il Panettone tradizionale con Vino perpetuo Vecchio Samperi di Sicilia, che trasporta la mente e il palato in un viaggio emozionale alla scoperta dei sapori dell'isola. Quest'ultima creazione, nata dalla collaborazione con Dolce&Gabbana, inaugura un nuovo rituale di gusto Made in Italy grazie all'elegante boccetta con nebulizzatore che accompagna il panettone: al suo interno, il vino perpetuo Vecchio Samperi da spruzzare direttamente sul dolce. (Segue)