Roma, Lega: Caudo sgombera abusivi Parco Valli ma si spostano

Sis

Roma, 5 feb. (askanews) - " Come reso noto dai consiglieri della Lega in Municipio III, con l'avvicinarsi delle elezioni il presidente Caudo cambia il passo e dopo mesi di proteste dei cittadini finalmente sgombera l'accampamento abusivo dell'ex cantiere Salini nel Parco delle Valli. La sinistra ha sempre demonizzato le soluzioni interventiste proposte da Salvini stigmatizzando l'idea delle ruspe e pavoneggiandosi dietro all'idea dilagante di un buonismo che ha portato alla deriva la nostra città. Ma quando alla fine lo sgombero si delinea come unica soluzione efficace allora la sinistra se ne prende il merito. Purtroppo avendo semplicemente un obiettivo propagandistico lo sgombero non è stato pianificato in tutte le sue parti e ha avuto l'indegna conseguenza di veder occupata la stazione B1 di Conca D'oro. In altre parole gli abusivi vengono semplicemente spostati da un posto all'altro, e continuano a vagabondare per il territorio municipale. Per il presidente Caudo l'importante è pubblicizzare l'arrivo delle ruspe, sposando la soluzione proposta dalla destra, ma non riuscendo in ultima analisi ad essere risolutivo fino in fondo e trasformando la stazione metro in un luogo pericoloso e sporco". Lo dichiarano in una nota Maurizio Politi, capogruppo Lega in Assemblea Capitolina e Davide Bordoni, consigliere Lega e segretario d'Aula.