Roma, Lega: movimenti di occupazione più forti senza Salvini

Sis

Roma, 11 set. (askanews) - "Il 9 settembre i cittadini del quadrante di via Mattia Battistini si sono svegliati con la consapevolezza che le occupazioni degli stabili liberi avrebbero ripreso il via. Gli ex occupanti della scuola Cardinal Capranica, giustamente sgomberati a luglio, dopo ben 15 anni, grazie alla direttiva del Ministero degli Interni, hanno tentato di occupare una palazzina sita in via Mattia Battistini 464, sede del Municipio 14, coadiuvati da altre persone del presidio di piazza Capecelatro. I soliti impuniti centri sociali". Lo dichiarano in una nota Maurizio Politi capogruppo della Lega in Campidoglio, il Coordinamento Romano della Lega e il Coordinamento Municipale.

La situazione, secondo la Lega "è improvvisamente degenerata successivamente al cambio di Governo, atti di questo tipo si stanno verificando in modo sempre più frequente in diverse zone della città. La direttiva di Salvini nasceva con l'idea di bilanciare il diritto al rispetto della proprietà privata con l'emergenza abitativa, eliminando le azioni criminali dei professionisti delle occupazioni".

Ora, continua la Lega "come quando il gatto non c'è i topi ballano, si sentono sostenuti dagli amici della sinistra al governo in un nuovo sodalizio contro la città, amplificato dall'incapacità e dalla cecità del M5S. Ovviamente a pagare saranno sempre i cittadini che si vedono negare il diritto a vivere in un luogo più sicuro. Presto i romani e gli italiani li faranno scomparire dalle aule istituzionali", conclude.