Roma, Lega: prioritario riaprire ospedale S. Giacomo in centro

Sis
·1 minuto per la lettura

Roma, 28 ott. (askanews) - "E' sotto gli occhi di tutti che l'emergenza dovuta alla diffusione del Covid sta mettendo in ginocchio la sanità del Lazio. In particolare, ad avere una maggiore sofferenza sono proprio gli ospedali della Capitale a fronte di una maggiore densità abitativa. A causa delle speculazioni immobiliari, poco trasparenti, di Zingaretti, Roma si trova priva di un importante polo sanitario, l'ospedale San Giacomo. Già a dicembre scorso la Lega ha manifestato insieme a cittadini e associazioni per protestare contro la sospetta svendita del complesso ospedaliero. L'unico pronto soccorso del centro storico, è stato messo in vendita dalla Regione per soli 61 milioni già nel 2019. A corredare il tutto non basta la vendita di un importante pezzo del Patrimonio storico urbanistico del palazzo, ma nel pacchetto sono compresi anche tutti i macchinari nuovi, che potrebbero essere veramente utili in questo momento. Gli interessi dei cittadini non trovano mai ascolto presso Zingaretti e la Raggi, decisioni più coraggiose potrebbero concretamente aiutare la sanità romana e migliaia di cittadini in difficoltà assistenziali". Lo dichiarano in una nota Flavia Cerquoni, dirigente Lega Roma e Marco Veloccia capogruppo Lega al Municipio I.