Roma, Lega: solo 20% romani usa mezzi pubblici, Raggi ha fallito

Sis

Roma, 4 feb. (askanews) - "Il resoconto annuale dell'Agenzia della Mobilità parla chiaro. Soltanto un quinto dei residenti della Capitale si sposta con i mezzi pubblici. Il motivo è presto detto: corse saltate, lunghe attese alle fermate, allagamenti delle stazioni delle metro, bus in fiamme, impianti di areazione rotti e purtroppo tanto altro. Nel testo si evidenzia, altresì, che il 58% dei residenti è costretto ad utilizzare il mezzo privato, auto e moto, per poter raggiungere in orario il posto di lavoro, durante i giorni di sciopero si è generato un picco di ingressi con mezzi privati nello ztl poiché un terzo della popolazione viaggiante non avrebbe potuto tornare a casa. Il Comune è, dunque, costretto a prendere atto del proprio fallimento sul tema delle politiche per la mobilità". Lo dichiarano in una nota Maurizio Politi, capogruppo Lega in Assemblea Capitolina e Davide Bordoni, consigliere Lega e segretario d'Aula.

"Il sindaco riempie i cittadini di belle parole e sperpera i soldi pubblici costruendo piste ciclabili che non portano a reali centri di interesse lavorativo - attaccano dalla lega - e per di più sono pericolose perché non adeguatamente separate dalla carreggiata stradale ad alto scorrimento. E' evidente che manchi una pianificazione degli interventi mirata a migliorare la mobilità della Capitale e a semplificare la vita dei romani", concludono.