Roma, Lemmetti: con ok a Consolidato chiarezza debiti e crediti

Sis

Roma, 19 dic. (askanews) - L'Assemblea Capitolina ha approvato il Bilancio consolidato 2018 di Roma Capitale. Lo annuncia il Campidoglio in una nota. Il documento, spiega Palazzo Senatorio, integra i consuntivi economico-finanziari e patrimoniali del 2018 di Roma Capitale, Gruppo Acea e delle altre società partecipate (Agenzia per il Controllo e la Qualità dei Servizi Pubblici Locali, Aequa Roma, Associazione Teatro di Roma, Azienda speciale Palaexpò, Fondazione Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Fondazione Musica per Roma, Fondazione Roma Solidale Onlus, Fondazione Teatro dell'Opera, Risorse per Roma e Zètema), oltre ai pre-consuntivi di Ama, Farmacap, Roma Metropolitane e Roma Servizi per la Mobilità. Atac rimane esclusa dal perimetro di consolidamento, come prevede la legge in caso di azienda sottoposta a procedura di concordato preventivo. Lo stato patrimoniale consolidato registra un patrimonio netto di circa 10,2 miliardi di euro (+1,2 miliardi rispetto al 2017). Il conto economico si chiude con un risultato di esercizio di circa -42 milioni, su cui incidono le rettifiche da consolidamento dovute alla riconciliazione delle partite debitorie e creditorie reciproche tra Campidoglio e partecipate. "Con il Bilancio consolidato 2018, confermiamo l'impegno a fare chiarezza sui debiti e crediti reciproci tra il Campidoglio e le sue società. Il cambio della 'governance' di alcune aziende ha consentito di estendere il numero delle partecipate incluse nel perimetro di consolidamento, al fine di restituire un'immagine ancora più fedele dello stato complessivo del gruppo Roma Capitale: il suo patrimonio si conferma pienamente in grado di sostenerne le esigenze economico-finanziarie", dichiara l'assessore al Bilancio Gianni Lemmetti.