Roma, Lemmetti: in Consolidato perdite per 42 milioni

Sis

Roma, 19 dic. (askanews) - Il Bilancio consolidato di Roma Capitale presenta una perdita d 42 milioni di euro, a fronte di un patrimonio aggregato per 10 miliardi e 237 milioni di euro. "Il documento darebbe dovuto essere presentato e approvato entro il 30 settembre 2019 - ha spiegato l'assessore capitolino al Bilancio Gianni Lemmetti, presentando il documento in Aula -. E' chiaro che siamo in ritardo, mancavano i documenti essenziali a fini del consolidato, che ha un impatto fondamentale in merito alla corretta contabilizzazione delle partite infragruppo, come rilevato anche dall'Oref". Lemmetti ha spiegato che "la grande attività di riconciliazione dei conti delle aziende che sono dentro il perimetro di consolidamento, nonostante il lavoro fatto, è ancora in corso". L'amministrazione capitolina ha avuto la possibilità "di redigere il bilancio stesso attraverso la trasmissione dei pre-consuntivi da parte delle aziende che non hanno ancora il bilancio approvato", anche se Oref "ha indicato a Roma Capitale e a tutte le strutture capitoline la scadenza del Rendiconto 2019 per riconciliare tutte le partite intragruppo così da consentirne la certificazione", ha aggiunto Lemmetti. Quanto alla perdita indicata, Lemmetti ha segnalato la necessità di riscrittura del bilancio del gruppo Acea secondo i principi contabili nazionali in luogo dei principi contabili internazionali utilizzati dal gruppo, valevoli ai fini della quotazione in borsa". Questo, ha spiegato l'assessore "ha comportato una diversa valutazione del risultato d'esercizio del gruppo Acea che ha consentito la rilevazione di una perdita di soli 42 milioni per gli effetti incrociati tra i bilanci di aziende e Comune, su un patrimonio di 10 miliardi 237 milioni. Non nego che il lavoro più grosso che si sta facendo è la riconciliazione credito-debito delle partite con le società", ha ammesso Lemmetti.