Roma-Lido, si sganciano cavi alta tensione: paura sul treno - Video

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Paura sulla Roma-Lido. Intorno alle 13 di oggi, tra Tor di Valle e Magliana, i cavi della linea area del treno Roma-Lido si sono staccati provocando un principio di incendio. Il macchinista, che ha segnalato immediatamente quanto stava avvenendo, ha permesso un rapido intervento sul posto dei poliziotti e dei vigili del fuoco che hanno evacuato dai convogli trenta persone, nessuna delle quali ferite. "Dopo l'interruzione sulla Roma-Lido nel tratto Piramide-Acilia per un incendio dovuto al cedimento del cavo di alimentazione della linea aerea, è in corso il sopralluogo tecnico di Atac, presenti anche i funzionari della Regione Lazio", ha annunciato l’assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità della Regione Lazio Mauro Alessandri, aggiungendo: "Convocherò Atac per avere una relazione dettagliata su quanto accaduto oggi ed esigerò il massimo impegno affinché tutti i lavori necessari vengano effettuati nel minor tempo possibile".

"Proporrò inoltre l'istituzione di una commissione di inchiesta tra tecnici del Ministero, della Regione e di Atac che non si limiti all’accaduto ma valuti l’opportunità di interrompere immediatamente la linea al fine di realizzare i lavori di risanamento e/o sostituzione canalone porta cavi (9 milioni di euro), rinnovo dell’armamento dell’intera tratta compresi deviatoi (40 milioni di euro), potenziamento e risanamento della linea elettrica di contatto (14 milioni di euro) per un totale di 63 milioni di euro. Quanto accaduto oggi non deve ripetersi mai più".