Roma, l'unico presidente municipio centrodestra Franco: "Sarò una spina nel fianco"

·1 minuto per la lettura

"Nessuna guerra tra noi, la cosa importante è il bene dei cittadini. Se Gualtieri pensasse di farla pagare ai cittadini di Le Torri perché sono stati gli unici a votare centrodestra sarebbe nel torto e sono certo che non lo farà. Io sarò la spina nel fianco perché mi devo battere per questo territorio". Lo afferma all'Adnkronos Nicola Franco, il nuovo mini-sindaco del Municipio VI, l'unico a guida centrodestra nella Capitale. Franco ha vinto contro la sfidante del M5s, Francesca Filipponi, l'unica candidata pentastellata arrivata al ballottaggio in un municipio.

"Il popolo di questo territorio ha capito e ha votato chi è stato presente e vicino, chi ha lavorato per questo territorio. E' un territorio che non si fa strumentalizzare e che giudica con i fatti", ha detto Franco ricordando che era la terza volta che si candidava alla presidenza del municipio: "Nel 2001 mi candidai con la Casa delle Libertà, alle scorse elezioni con Fdi e Lega, ma perdemmo al ballottaggio. Abbiamo iniziato la campagna elettorale cinque anni fa dopo la sconfitta al ballottaggio, siamo stati presenti anche facendo opposizione costruttiva. Sto vivendo un sogno, questa vittoria ci ripaga di tanti sacrifici".

Riguardo alla sconfitta del candidato sindaco di Roma Enrico Michetti, Franco conclude: "Ha fatto un gran lavoro, è una persona straordinaria e si è battuto come un leone in un mondo che non era il suo. Peccato per Roma. L'astensionismo ci ha penalizzato e poi abbiamo scoperto che, al di là della pantomima fatta al primo turno, si sono tutti coalizzati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli