Roma Metropolitane, dimesso lavoratore ferito nei disordini

webinfo@adnkronos.com

Dimesso mercoledì sera Stefano V., il lavoratore rimasto ferito martedì scorso durante la manifestazione di Roma Metropolitane. Lo apprende l’AdnKronos da fonti sindacali. Aveva riportato una compressione toracica quando gli agenti hanno forzato il cordone di persone che cercavano di bloccare l'ingresso dell'azienda in via Tuscolana. Nei disordini sono rimasti lievemente feriti anche due sindacalisti, mentre il deputato di Leu Stefano Fassina ha avuto 20 giorni dì prognosi. 

Intanto, sottolineano all'AdnKronos i segretari di Cgil, Cisl e Uil di Roma dopo l'incontro con il questore Carmine Esposito a San Vitale, "il questore ci ha tenuto a sottolineare che questo non è il modo con cui in genere si gestiscono i rapporti con i sindacati" e "ha ribadito che quando ci sono manifestazioni è importante la collaborazione con le forze dell'ordine". Inoltre, "ritiene che non ci siano reati da parte della polizia ma che comunque sono in corso accertamenti". "Da parte nostra non c'è nessuna questione che riguarda l'intervento in sé delle forze ordine ma sottolineiamo che c'è una responsabilità politica del Comune di Roma, da cui è partita la richiesta di intervento delle forze dell'ordine".