Roma, Michetti: io posso chiedere il voto a tutti, altri no

·1 minuto per la lettura
featured 1522698
featured 1522698

Roma, 5 ott. (askanews) – “Mi è stato chiesto più volte a chi posso rivolgermi (per avere al ballottaggio i voti che sono andati a Calenda o a Raggi, NdR) … Noi siamo in testa, abbiamo vinto la prima parte della sfida. A chi mi posso rivolgere? Io non ho parlato male di nessuno, per cui mi posso rivolgere a tutti, forse il problema ce l’ha chi in termini di credibilità ha massacrato una persona e poi, come se nulla fosse, il giorno dopo gli va a chiedere il voto”. Lo ha affermato il candidato a sindaco di Roma del centrodestra Enrico Michetti parlando, al fianco della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, del turno di ballottaggio che si svolgerà domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

“Ecco, io mi domando… – ha proseguito Michetti – Perché poi quando vi domandate della credibilità della politica e della coerenza in politica bisogna anche domandarsi se siamo in un teatro, dove ci si azzuffa per dare spettacolo, o se mettiamo al centro il rispetto, perché chi non rispetta l’avversario non rispetta neanche il cittadino”, ha sottolineato Michetti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli