Roma, Michetti: rispetto tutti, mi rivolgo a tutti gli elettori

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 5 ott. (askanews) - All'indomani del risultato del primo turno, che gli consegna il primo posto nella corsa per la poltrona di sindaco di Roma, il candidato del centrodestra Enrico Michetti (30,1 per cento contro il 27 del rivale del Pd, Roberto Gualtieri) prova a vestire già i panni del sindaco. Nella conferenza stampa convocata insieme alla sua sponsor principale, la leader di FdI Giorgia Meloni, oltre a promettere "lotta al degrado" e "tolleranza zero" verso chi non rispetta le regole, annuncia una serie di iniziative che ha in animo di assumere.

Per i nuovi stadi del calcio, argomento sensibile in vista del ballottaggio, garantisce: "Faremo una corsia preferenziale per la Roma e Lazio. A valle della conferenza dei servizi e in cento giorni rilasceremo il pubblico interesse". Per i lavoratori Alitalia, dice, "chiederò immediatamente un incontro a Mario Draghi. Ci sono 7.300 famiglie con difficoltà enormi". Infine, i trasporti. Michetti garantisce di esere interessato al completamento della rete delle metropolitane, elenca nel dettaglio i provvedimenti da adottare e aggiunge: "E' pensabile che la Roma-Lido debba essere gestita dalla Regione? Tutte le fermate sono a Roma. Quella scelta è stata demenziale".

Al ballottaggio, rivendica il candidato del centrodestra, per il quale Meloni chiede più "compattezza e gioco di squadra" agli alleati, "io che non ho parlato male di nessuno posso rivolgermi a tutti. Chi non rispetta l'avversario non rispetta neanche il cittadino".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli