Roma, migliaia con LuchaySiesta. Comune: chiesta proroga utenze

Sis

Roma, 13 nov. (askanews) - Migliaia di ragazze, donne e attiviste hanno partecipato alla giornata di mobilitazione dedicata alla difesa della casa delle donne autogestita LuchaySiest nel quartiere Tuscolano. Mentre sono ancora in corso le attività di protesta, l'Amministrazione capitolina ha fatto sapere in una nota di aver inviato ai liquidatori giudiziali del Tribunale di Roma e ai rappresentanti legali di Atac una nuova richiesta per ottenere una proroga del distacco delle utenze presso l'immobile occupato in via Lucio Sestio 10, nel VII Municipio. "Già a settembre scorso era stata avanzata analoga richiesta poi accordata dal Tribunale di Roma in quanto in linea con i tempi di vendita dell'immobile, come previsto dal concordato fallimentare di Atac - spiega il Campidoglio -. Nelle scorse settimane l'Amministrazione capitolina ha incontrato l'Associazione Lucha y Siesta e le donne vittime di violenza ospitate nella struttura per condividere con loro un percorso finalizzato a una presa in carico alternativa rispettosa delle loro storie e dei loro bisogni". Inoltre, l'Amministrazione capitolina ricorda di aver aperto un dialogo con le rappresentanti del comitato 'Lucha alla città' al fine di tutelare l'esperienza e la valenza di cui il progetto 'LUCHA y Siesta' e' espressione, proponendo un confronto in merito ad un percorso di sperimentazione del modello" e conferma "il suo impegno alla prevenzione e al contrasto della violenza in ogni sua forma, anche con l'apertura di case rifugio e case di semiautonomia in ogni municipio di Roma. Un immobile destinato a tale scopo è stato già individuato anche nel VII Municipio", conclude la nota.