Roma, movimenti convocano 'passeggiata di difesa' a Centocelle

Sis

Roma, 6 nov. (askanews) - Centocelle risponde con decisione all'incendio della libreria e centro di aggregazione sociale La Pecora Elettrica. Il secondo incendio dopo il primo rogo doloso che ha distrutto la libreria nell'aprile scorso. Per questa sera dalle 19 movimenti e comitati romani hanno convocato una "passeggiata di autodifesa" che partirà dalle saracinesche della libreria, bruciate ieri notte per la seconda volta, per articolarsi tra le strade del quartiere in silenzio e senza alcun simbolo.

Il primo episodio criminale aveva suscitato una immediata gara di solidarietà a favore di quello che era diventato un punto di riferimento prezioso per l'attività politica e culturale nel quartiere alla periferia di Roma. Grazie a eventi organizzati in decine di altri spazi sociali della Capitale e a un crowdfunding online, i proprietari della Pecora Elettrica erano stati messi in grado di avviare nel settembre scorso dei lavori di recupero, e per domani era in programma una seconda inaugurazione dello spazio.

Da questa mattina, quando si è diffusa sulle chat cittadine la notizia del nuovo rogo, il piccolo negozio è metà di un pellegrinaggio muto e incredulo di cittadini e attivisti del quartiere e della Capitale intera, venuti a portare solidarietà e sostegno ai proprietari del negozio che sono stati privati per la seconda volta del loro progetto di vita, aperto con grande generosità e accoglienza ai bisogni e alle realtà sociali del quartiere e della città.