Roma, Nanni (IiC): Raggi garantisca stipendi lavoratori Tpl

Sis

Roma, 24 lug. (askanews) - "Proprio ieri, mentre l'intera amministrazione comunale, dalla Sindaca ai vertici Atac, era intenta a promuovere l'installazione di tre macchinette per raccogliere le bottigliette di plastica, mi sono arrivate diverse segnalazioni sui mancati pagamenti degli stipendi dei lavoratori del trasporto pubblico locale". Così in una nota Dario Nanni coordinatore di Italia in Comune per Roma e provincia. "Premesso che l'iniziativa delle macchinette ricicla bottiglie, seppur condivisibile, è praticata da anni in molte altre attività, è il caso di sottolineare che per dare un senso a questo teatrino, l'amministrazione ne dovrebbe posizionare migliaia, in ogni stazione della metropolitana ed in ogni fermata dei bus, perché metterne tre in una città di tre milioni di abitanti e con milioni di turisti che arrivano ogni anno, è come pensare di scalare l'Everest con le infradito", osserva Nanni. "Invece di lanciare le solite iniziative spot l'Amministrazione Comunale prenda invece da subito l'impegno per garantire il pagamento degli stipendi dei lavoratori del TPL, che ogni giorno garantiscono il servizio pubblico nelle zone più difficili della città, lavoratori con pochi diritti e molte responsabilità. Sono mesi che Italia in Comune denuncia questa situazione, perché dopo uno-due mesi di regolarità si torna sempre alla precarietà che sta mettendo in ginocchio migliaia di famiglie costrette ad andare avanti senza la certezza sui tempi di pagamento degli stipendi", conclude Nanni.