Neonata muore dopo parto in casa, "scivolata da mani madre"

webinfo@adnkronos.com

Sarebbe scivolata dalle mani della mamma subito dopo il parto avvenuto in casa all'alba di sabato. E' quanto emerso da una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, impegnati nelle indagini per ricostruire l'esatta dinamica del ferimento prima e della morte, poi, della neonata nel quartiere Malafede, a poca distanza da Ostia. La 28enne romana, residente in un appartamento in via Paolo Stoppa, ha dato alla luce la figlia aiutata dalla madre 71enne di origini svedesi, residente con lei.  

La bimba, caduta subito dopo esser stata partorita, è stata portata d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale Bambin Gesù con una ferita lacero contusa alla testa e in arresto cardiocircolatorio, mentre la mamma veniva ricoverata al Sant'Eugenio. Intervenuti nell'abitazione, dopo la chiamata fatta dai sanitari dell'ambulanza, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia hanno perquisito l'abitazione delle due donne per i rilievi del caso, piantonando poi la neomamma fino alle sue dimissioni quando è stata sottoposta ai domiciliari per tentato infanticidio. Solo nel pomeriggio di oggi, quando è stato dichiarato il decesso della piccola, per la 28enne l'accusa si è trasformata in omicidio.