Roma, neonata morta: resta ai domiciliari la madre

Nav

Roma, 22 gen. (askanews) - Deve rimanere agli arresti domiciliari la donna di 28 anni accusata dell'omicidio della figlia, partorita sabato in casa a Vitinia, periferia sud della capitale.

Il gip di Roma ha convalidato il fermo eseguito dai carabinieri ed ha disposto la misura cautelare per la donna che si è avvalsa della facoltà di non rispondere nell'ambito dell'interrogatorio di garanzia. I medici che hanno soccorso la bimba hanno riscontrato sul corpo senza vita ematomi e un profondo trauma cranico.