Roma, neonata morta: verso richiesta processo per la madre

Nav

Roma, 17 lug. (askanews) - Infanticidio in condizione di abbandono materiale e morale. Per questa accusa la Procura di Roma si appresta a depositare gli atti, passo che prelude in genere ad una richiesta di rinvio a giudizio, per una donna di 29 anni originaria del Sud Corea. Secondo quanto si è appreso il fatto risale alla tarda sera del 3 maggio scorso e e sarebbe avvenuto in un bed&breakfast nella zona della stazione Termini. Gli accertamenti sulla vicenda sono stati delegati alla Squadra mobile della polizia ed agli agenti del commissariato Viminale. All'inizio la giovane orientale avrebbe agito non sapendo di essere in stato interessante.