Inseguimento a Roma, non si ferma all'alt e sfonda transenne Vaticano: fermato

(Adnkronos) - Inseguimento per le vie del centro a Roma, dopo che un Bmw non si è fermata all'alt intimato dai carabinieri durante i controlli. I militari gli hanno tagliato la strada e un carabiniere ha sparato alle gomme dell'auto, che è ripartita abbattendo alcune transenne di sicurezza in via Paolo VI . La fuga dell'uomo, un 39enne albanese, è finita contro un'auto della Polizia messa di traverso su via Gregorio VII. Rimasto dentro il veicolo e gli agenti hanno usato il taser per fermarlo. Sul posto, carabinieri, Volanti e i poliziotti del commissariato Borgo

Dopo l'inseguimento, in Vaticano è stato approntato il sistema di sicurezza antiterrorismo. La Guardia svizzera, per precauzione, dopo aver sentito gli spari, ha chiuso l'ingresso del Sant'Uffizio.

Dirigente Ispettorato Ps Vaticano: "Da subito esclusa minaccia terroristica"

''Fin dal primo momento non c'è stato alcun dubbio sul fatto che non ci fosse alcun pericolo di minaccia terroristica', ha detto all'Adnkronos il dirigente dell'Ispettorato di pubblica sicurezza Vaticano Luigi Carnevale, spiegando che ''le autorità vaticane sono state tempestivamente informate''.

''L'uomo con numerosi precedenti, soprattutto in materia di droga, era sfuggito a un controllo lontano dall'area di Piazza San Pietro ed è arrivato casualmente nell'area intorno al Vaticano - aggiunge - Inizialmente non c'è stata una reazione più ferma proprio per evitare anche reazioni di eccessivo allarme fra i fedeli e i pellegrini che a quell'ora erano già numerosi nella zona''.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli