Roma, nuovo incendio alla libreria 'Pecora elettrica'

webinfo@adnkronos.com

Incendio la notte scorsa nella libreria-caffetteria 'La pecora elettrica', in zona Centocelle a Roma, che già era stata danneggiata da un altro rogo avvenuto il 25 aprile scorso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Casilina che stanno indagando sul caso. Il locale, che è stato completamente danneggiato dalle fiamme, avrebbe dovuto riaprire domani dopo mesi di chiusura dovuti ai danni del precedente rogo.  

All'interno della libreria-caffetteria è stato trovato liquido infiammabile. La Procura di Roma è in attesa di un’informativa dei Carabinieri. I pm nelle prossime ore apriranno un fascicolo di indagine per incendio doloso.  

"La Pecora Elettrica è un luogo di cultura e aggregazione. Stanotte è stato dato alle fiamme dopo l'incendio dell'aprile scorso. Ai proprietari dico di tenere duro e lottare per restituire a Roma la bellezza e la passione del loro impegno sociale", è il messaggio postato su twitter dal presidente della Regione Lazio, nonché segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti.  

"Ancora un attentato di chiara matrice fascista alla #Pecoraelettrica. Esprimiamo vicinanza e solidarietà per l’incendio appiccato alla libreria di Centocelle, luogo di incontro sociale e scambio culturale. Chiediamo che sia fatta luce sull’accaduto e identificati i responsabili. Chi dà fuoco alla cultura brucia non solo i libri ma riduce in cenere anche il rispetto, la libertà e i diritti dei cittadini romani", scrive in una nota il gruppo del Pd capitolino.