Roma, ok dell'Aula: ex cinema Metropolitan sarà Centro Commerciale

Sis

Roma, 23 lug. (askanews) - L'Assemblea capitolina ha approvato con 24 voti favorevoli, 7 contrari e un astenuto la proposta n. 28/2019 recante "Indirizzi al Sindaco, ex art. 24 dello Statuto Comunale, ai fini della sottoscrizione di un Accordo di Programma ex art. 34 D.Lgs. N. 267/2000 per l'approvazione in variante al PRG vigente dell'intervento di riconversione funzionale dell'ex cinema Metropolitan in spazio commerciale di media distribuzione e per attività culturali". Con la delibera l'ex cinema Metropolitan in via del Corso verrà trasformato in un centro commerciale con uffici e spazi culturali. La delibera, però, non sarà immediatamente eseguibile perché i voti attribuiti alla sua immediata eseguibilità sono stati solo 33. Lo spazio di 1.800 metri quadri, al centro di una vertenza annosa dei comitati per il entro storico contro la sua destinazione commerciale, "era già chiuso nel 2013 - ha ricordato l'assessore capitolino all'Urbanistica Luca Montuori illustrando la delibera -. Non è questa la fase in cui si chiude un cinema, ma si prende atto, insieme a Anec, Anica, e alle associazioni di categoria, del calo di affluenza del cinema in centro storico legata alla dimensione e alla destinazione di esercizi come quelli. Parliamo di un importante investimento in compensazione di 5milioni 200mila euro, cui la proprietà contribuisce portando la somma finale a 7 milioni, consentendo il recupero di due altre sale storiche, il cinema Apollo nel I Municipio e il cinema Airone nel VII, che potranno anch'esse essere destinate a mix funzionali. Ma tutto questo sarà deciso in una fase successiva".

Per il cinema Apollo, ha ricordato Montuori "si è già intervenuto come richiesto dal I Municipio per eliminare il tetto in amianto. Rispetto al cinema Airone nel VII, che qualcuno in anni passati ha deciso di regalare ai privati per una balera, i danni dovuto all'incuria all'abbandono potrebbero diventare irreparabili se non si interviene subito". "Ricordo - ha aggiunto Montuori - che storicamente il cinema Metropolitan era un centro commerciale, che ritorna centro commerciale dopo essere stato cinema, concludendo un ciclo funzionale dato alle mutate necessità e consentendo di riqualificare un importante tratto di via del Corso".

"La realtà commerciale che si andrà a sostanziare in quel quadrante, dovrà essere conforme al regolamento del commercio in città storica e dovranno essere soddisfatti criteri di qualità previsto dall'art.13 e dalla Commissione ad hoc, criteri che quest'Aula si è data", ha aggiunto l'assessore al Commercio Carlo Cafarotti. Bocciata una questione sospensiva presentata dal consigliere del Pd Orlando Corsetti.