Roma ok nonostante l'emergenza: 3-1 al Genoa con Under, l'autogol di Biraschi e Dzeko

Omar Abo Arab

Segui 90min su Facebook , Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A !

La Roma torna da Genova con tre punti importanti nonostante la nuova emergenza infortuni. Decidono Under, l'autorete di Biraschi e Dzeko, con il gol di Pandev per i rossoblù.

Genoa CFC v AS Roma - Serie A


I giallorossi cominciano benissimo, trovando il vantaggio subito, già al 6': il velenoso mancino di Under non viene toccato né da Pellegrini, né da nessun altro difensore, insaccandosi alla sinistra di Perin per lo 0-1 della Roma.

La squadra di Fonseca è assoluta padrona del campo e sfiora il raddoppio al quarto d'ora con Dzeko, che però di testa spedisce comodamente il pallone tra le braccia di Perin. La prima occasione del Genoa arriva al 35': Pandev scodella in area, ma Sturaro e Ghiglione non riescono nel tap-in vincente. Subito dopo è ancora l'attaccante bosniaco della Roma a provarci di testa, senza inquadrare la porta. Al 44' arriva il raddoppio: è Spinazzola a calciare in porta e propiziare l'autorete di Biraschi che regala lo 0-2 ai giallorossi. Ma neanche il tempo di esultare che il Genoa accorcia le distanze con Pandev, lesto a sfruttare la dormita della difesa e in particolar modo di Pau Lopez su un lancio lungo e insaccare l'1-2.


Nella ripresa rientrano in campo gli stessi 22. Al 56' parata clamorosa di Pau Lopez, che toglie il pallone dal sette sul colpo di testa di Goldaniga. Al 60' grande affondo di Veretout che trova la respinta di Perin sui piedi di Dzeko che, a due passi dalla porta, spara clamorosamente alto. I padroni di casa non sfruttano poco dopo una gran palla tagliata di Barreca che attraversa tutta l'area di rigore giallorossa. Al 75' doppio errore difensiva del Genoa, con la seconda che mette il pallone sui piedi di Pellegrini al limite: palla a Dzeko che stavolta non sbaglia e fulmina Perin per la rete dell'1-3

La terza rete della Roma spegne le velleità di rimonta del Genoa, che anzi rischia un paio di volte di subire il quarto gol, prima di sbattere su un'altra paratona di Pau Lopez nel finale.