Roma, omicidio Flaminio: la Polizia locale ferma un indiziato

Red/Cro

Roma, 9 feb. (askanews) - In seguito ai risultati degli esami autoptici, la Polizia Locale del II gruppo Parioli ha questa sera fermato una persona indiziata per l'omicidio di un cittadino dello Sri Lanka ritrovato cadavere venerdì scorso, 2 febbraio, presso lo stadio Flaminio di Roma. L'individuazione - spiega una nota - è stata possibile a seguito della testimonianza di uno dei connazionali del deceduto che, ascoltato dagli inquirenti, ha fornito una utenza telefonica corrispondente ad un uomo che a suo dire aveva "pestato a sangue" il deceduto. Partendo da questo elemento, gli agenti sono risaliti all'identità dell'indiziato e successivamente, tramite altre indagini e testimonianze, ad un appartamento sito in via Casilina ove l'uomo al momento risiedeva. Gli agenti, appostati fuori della casa, lo hanno individuato al suo rientro e condotto presso gli uffici del comando di Viale Parioli, diretto dal dott. Bertola, dove al momento si trova in attesa delle disposizioni della Autorità Giudiziaria.