Roma: ordinanza arresto Cavicchi, ‘illeciti frutto di stabile organizzazione’

·1 minuto per la lettura
Roma: ordinanza arresto Cavicchi, ‘illeciti frutto di stabile organizzazione’
Roma: ordinanza arresto Cavicchi, ‘illeciti frutto di stabile organizzazione’

Roma, 10 mar. (Adnkronos) – “Le indagini svolte dalla Gdf e gli accertamenti dei curatori fallimentari hanno evidenziato come le condotte illecite non siano frutto di singole iniziative isolate ma si inquadrano nel più ampio scenario di una stabile organizzazione strutturata ed articolata”. Lo scrive il gip di Roma Corrado Cappiello nell’ordinanza cautelare con cui, su richiesta della Procura capitolina, ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di Giancarlo Cavicchi, patron dell’omonimo gruppo operante nel settore della gestione di alberghi, ristoranti e attività turistiche, e della moglie Franca Mingotti, la custodia cautelare in carcere nei confronti del figlio, Cristiano, 51 anni e del loro consulente fiscale, Luigino Bellusci, 63 anni. Le accuse sono di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più delitti di bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio.

Una struttura, si legge nel provvedimento, “che nel corso degli anni ha posto in essere più fatti di bancarotta e autoriciclaggio attraverso una serie di atti giuridici formalmente leciti ma destinati a trattenere anche attraverso ‘aggiustamenti contabili’ i beni produttivi e le risorse finanziarie in capo ai componenti della famiglia Cavicchi, privando completamente società a loro riconducibili delle garanzie patrimoniali adeguate al soddisfacimento dei creditori, principalmente erariali”

Nell’ordinanza si fa riferimento al ‘Gruppo Cavicchi’ “composto da circa 30 società all’interno del quale si inseriscono, in ragione delle reciproche partecipazioni, sia le fallite, sia le beneficiarie delle condotte distrattive”.