Roma, Panunzi (Pd): rifiuti, la situazione è insostenibile

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 lug. (askanews) - "Rifiuti dalla Capitale a Viterbo. Situazione insostenibile". Lo afferma il consigliere regionale del Pd, Enrico Panunzi, che, insieme al sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena, il senatore Umberto Fusco e i deputati Mauro Rotelli e Alessandro Battilocchio, ha partecipato questa mattina all'incontro con il prefetto di Roma Matteo Piantedosi, per la crisi della gestione dei rifiuti di Roma Capitale.

"Abbiamo esposto le preoccupazioni del nostro territorio a fronte di questa continua fase emergenziale di Roma- prosegue il vicepresidente della X commissione- L'Ato - Viterbo ha concesso 11 mesi di sopravvivenza della propria discarica di servizio alla capitale. Con l'attuale flusso di conferimento rimarrebbero solo pochi mesi di autonomia per l'invaso. Le criticità in prospettiva non riguarderebbero più solo Viterbo ma anche l'ambito regionale e quello italiano. La capitale produce oltre il 60% dei rifiuti giornalieri dell'intero Lazio. Il prefetto Piantedosi, che ringrazio, ha dato ampia disponibilità nel contribuire a risolvere in tempi rapidi il problema, prendendo atto dell'insostenibilità strutturale del sistema dei rifiuti. La sindaca Virginia Raggi e la sua Amministrazione non sono state in grado di individuare nel territorio comunale una discarica di servizio, andando a esaurire con i rifiuti romani quasi tutte le discariche presenti nel Lazio; di realizzare gli impianti di smaltimento e riorganizzare il ciclo dei rifiuti, con particolare riguardo alla differenziata rimasta ferma a percentuali bassissime mentre cresce negli altri comuni laziali. Mi chiedo chi dia loro il diritto di non avere una discarica di servizio sul proprio territorio comunale rispetto agli altri Ato (Ambiti territoriali ottimali) previsti dal Piano regionale dei rifiuti. Credo che dopo il 29 luglio, sia quindi inevitabile, da parte della Regione Lazio, l'atto del commissariamento di chi non è stato capace - conclude - di assolvere ai suoi doveri gestionali e di programmazione per chiudere il ciclo dei rifiuti nel territorio comunale di Roma".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli