Roma, Pd: Comune annulli bando assistenza alunni disabili

Sis

Roma, 8 ago. (askanews) - "Ribadiamo, ancora una volta, la nostra preoccupazione perplessità sui termini fissati dal bando del Comune di Roma relativo al Servizio Educativo per l'Autonomia degli alunni con disabilità frequentanti le scuole d'infanzia comunali e statali. La chiusura dei termini di presentazione dei progetti, senza l'avvenuta la pubblicazione delle tabelle ministeriali sul costo del lavoro rapportato al nuovo CCNL delle Cooperative Sociali, rischia infatti di falsare le relative offerte economiche a danno dei lavoratori e della qualità del servizio". Così in una nota i consiglieri del Pd capitolino Valeria Baglio e Giovanni Zannola. "Senza una corretta applicazione contrattuale - spiegano dal Pd - per quasi tremila lavoratrici e lavoratori impiegati nel servizio non si possono individuare i necessari stanziamenti delle risorse e un'adeguata copertura economica del servizio e l'applicazione delle necessarie clausole di salvaguardia, chiediamo di sospendere le procedure di gara in corso e fissare i nuovi termini successivamente all'uscita delle tabelle ministeriali aggiornate". Il bando, così com'è, "sembra riguardare un qualsiasi appalto di lavoro pubblico, invece parliamo di persone, di inclusione scolastica, di operatori specializzati che lavorano per garantire il diritto allo studio per i ragazzi disabili della nostra città - sottolineano dal Pd -. Roma Capitale non può continuare ad ignorare il grido di allarme espresso negli ultimi mesi dalle famiglie, dalle consulte, dal mondo sindacale, da tutti i soggetti del terzo settore e dalle opposizioni tutte che stanno chiedendo di interrompere una strada che porterebbe, di certo, ad uno stallo pericoloso che metterebbe a rischio la continuità e la qualità di un servizio così importante".