Roma, Pd: fondi metreo a rischio per incapacità Giunta Raggi

Sis

Roma, 15 ott. (askanews) - "La Giunta capitolina prima spara e poi domanda chi va là. Prima mette in liquidazione Roma metropolitane, poi viene a sapere che rischia di perdere 185 milioni di finanziamenti statali vincolati alla messa in sicurezza delle linee metro. In maniera del tutto irresponsabile, l'amministrazione comunale annuncia provvedimenti senza conoscerne a fondo le conseguenze e scarica sulla città il costo della sua incapacità gestionale. Adesso, dopo aver capito che la liquidazione di Roma metropolitane comporta dei rischi legati alla perdita di risorse pubbliche fondamentali, la maggioranza prova a mettere una toppa, facendo trapelare l'intenzione di approvare un emendamento per mettere in qualche modo al sicuro questi fondi. In pratica, la toppa è peggio del buco, perché non si capisce se realmente l'emendamento potrà avere effetti in questo senso. Convocheremo a stretto giro una seduta di commissione Trasparenza per conoscere quali sono le reali intenzioni dell'amministrazione capitolina a riguardo e per capire se, i provvedimenti annunciati saranno realmente sufficienti a mettere in salvo questi fondi statali. La commissione servirà anche a chiarire se esiste un vero progetto di ricollocamento degli attuali dipendenti di Roma metropolitane. Anche su questo, come abbiamo avuto modo di appurare in altre recenti occasioni, la maggioranza naviga nel buio. Da una parte annuncia che nessun lavoratore sarà mandato a casa, dall'altra balbetta quando le viene chiesto dove saranno ricollocati. Anche qui, prima si decide di chiudere un'azienda, poi si pensa ai lavoratori. Un atteggiamento incosciente e irresponsabile, su cui la maggioranza deve fornire tutte le spiegazioni". Lo dichiarano in una nota i consiglieri comunali Pd Ilaria Piccolo e Marco Palumbo.