Roma, Pd a Lemmetti: debito Capitale non è di Rutelli e Veltroni

Sis

Roma, 30 gen. (askanews) - "L'assessore Lemmetti continua a dare numeri a caso sul debito del Comune di Roma. Attribuire alle giunte di Francesco Rutelli e Walter Veltroni il disavanzo del Comune di Roma è falso". Così in una nota il gruppo capitolino del PD. Prima di tutto, spiega la nota "perché alla fine del mandato di Veltroni, nel 2008, il debito storico di Roma era di 6 miliardi di euro: un debito pro capite inferiore a quello di città come Milano e Torino. In secondo luogo, perché le giunte Rutelli e Veltroni sono state le ultime amministrazioni che hanno realizzato per la Capitale grandi infrastrutture, come nuove linee metropolitane e prolungamento delle linee esistenti, al tunnel di Castel Sant'Angelo, alla Galleria Giovanni XXII o all'allargamento del Grande Raccordo Anulare. Infrastrutture strategiche che anche oggi, a distanza di anni, incidono positivamente sulla viabilità e sulla mobilità di interi quadranti della città". Questa, dunque, secondo il Pd "è la verità su Roma. Proprio in virtù di una storia che, evidentemente, l'assessore al Bilancio della giunta Raggi fa finta di non conoscere, Lemmetti smetta di arrampicarsi sugli specchi per giustificare il fallimento dell'attuale amministrazione capitolina".