Roma, Pd: nessun attacco a Vigili urbani o strumentalizzazione

Sis

Roma, 14 nov. (askanews) - "Siamo meravigliati per aver scosso la suscettibilità dell'assessore De Santis che si erge a paladino e difensore del corpo di Polizia Locale. Abbiamo posto semplici domande, senza alcuna polemica. Domande sul numero degli agenti in strada, sui nuovi assunti, sulla programmazione relativa ai servizi. Se non sa come rispondere lo dica ai romani che si chiedono perchè la città va nel caos per un giorno di pioggia". Lo scrive in un comunicato il gruppo capitolino del Pd. "L'assessore dovrebbe rammentare che in più occasioni la sindaca Raggi ha presenziato a presentazioni dei nuovi assunti nei mesi scorsi e che noi a nostra volta abbiamo salutato con piacere il rafforzamento del personale della polizia locale da tempo e ancora oggi sotto-organico - continua la nota -. Il punto egregio assessore è un altro: dopo le ultime 48 ore di ordinario caos da traffico, la città si è domandata dove sono finiti i mille nuovi vigili oggetto delle presentazioni suddette. Noi le abbiamo girato le domande in una interrogazione, cui lei anziché polemizzare dovrebbe invece rispondere. La città si domanda e vorrebbe sapere dove sono stati destinati e come sono stati utilizzati e distribuiti sul territorio e a quali servizi sovraintendono i nuovi vigili. Soprattutto quanti di loro sono andati a rafforzare la presenza della polizia locale sulla viabilità. Nessun attacco al corpo della Polizia Municipale quindi, ma una richiesta legittima e trasparente alla giunta Raggi. I romani, signor assessore attendono risposte", conclude la nota.