Roma, Pd: Raggi dia seguito a atti Aula per persone fragili

Sis

Roma, 19 mar. (askanews) - "L'emergenza Covid-19 ci ha travolti e costretti a vivere un'atmosfera surreale, quella di una città priva dei soliti rumori generati dalla routine quotidiana ma non, ahimé, dei problemi che la caratterizzano strutturalmente. Mi riferisco in particolar modo all'attenzione verso le persone fragili, quelle per cui il virus sembra aver solo ampliato lo stato di solitudine e indifferenza. Per questo, dopo aver raccolto le segnalazioni e sollecitazioni del mondo associativo che lavora e supporta in vario modo le persone senza dimora presenti nel comune di Roma e dopo aver giudicato più che insufficienti i provvedimenti deliberati dalla giunta Raggi, insieme al Gruppo del Partito Democratico ho predisposto e presentato due atti di aula che sono stati votati all'unanimità nel corso del Consiglio straordinario su Covid-19 del 13 marzo. Nei giorni successivi però nessun provvedimento concreto è stato preso per dare seguito a questi atti. Per sollecitare il Comune ad agire velocemente, ho quindi inviato la lettera alla Sindaca Raggi e all'Assessora Mammì, chiedendo anche la convocazione di una riunione di coordinamento cittadino. Non smetteremo di sollecitare l'amministrazione con lettere, appelli e quant'altro finché non otterremo risposte concrete: atti e provvedimenti suggeriti dagli ordini del giorno approvati e dal mondo del terzo settore che in questi giorni continua a lavorare per fare di Roma una città di tutti. E' tempo che lo faccia anche la giunta Raggi". Così in una nota il consigliere capitolino del PD Giovanni Zannola e la presidente della commissione politiche sociali del II° Municipio Caterina Boca.