Roma, pedonalizzare piazza Venezia a Natale? FI e Pd: sbagliato -2-

Red/Nav

Roma, 9 nov. (askanews) - L'ex presidente del parlamento europeo Antonio Tajani di Forza Italia aggiunge: "Non mi pare una grande idea, non sono assolutamente d'accordo. Sono proposte demagogiche, bisogna farle rientrare in un progetto più ampio della città. Il problema di Roma non è Piazza Venezia nello specifico, ma tutta la mobilità in generale della città di Roma. Questa proposta è un qualcosa da 'dilettanti allo sbaraglio', non ha nessun fondamento, la sua realizzazione porterebbe al collasso totale di una città già in emergenza".

Il consigliere Davide Bordoni coordinatore romano di Forza Italia in Campidoglio e capogruppo in Assemblea Capitolina spiega: "Una proposta allucinante che andrebbe quantomeno corredata da un potenziamento dei mezzi pubblici in centro e da una viabilità alternativa. Abbiamo via dei Fori Imperiali chiusa, una pessima condizione delle strade in centro, la ritengo assolutamente una proposta impraticabile al momento nella quale non è stato valutato minimamente il disagio della mobilità per i cittadini della Capitale. Bisogna pensare ad un potenziamento dei mezzi che ancora non è previsto, riaprire le stazioni della metro che sono ancora chiuse e solo dopo valutare altri ragionamenti".

Anche la senatrice Monica Cirinnà del Pd chiarisce: "Io sono sempre favorevole a tutte le pedonalizzazioni perchè comunque i luoghi dove non passano automobili, autobus, mezzi inquinanti aiutano anche la città a migliorare il suo clima, ma credo che sia una proposta molto pericolosa perchè Piazza Venezia, a Roma, è uno snodo di scambio fondamentale anche per il traffico del centro storico e ce ne siamo resi conto quando i tassisti, qualche anno fa, la bloccarono. Fu il collasso totale. Quindi attenzione a fare proposte, le solite 'Raggiate', che dopo creano più problemi che benefici. E' evidente che in una città devastata e congestionata di continuo come Roma, non è certo questo il provvedimento che cambia le cose".