Roma, picchiato dopo la discoteca:_4 ragazzi rischiano processo

red

Roma, 13 feb. (askanews) - Lesioni gravi. Per questa accusa la Procura di Roma ha chiuso le indagini, passo che in genere prelude alla richiesta di rinvio a giudizio, nei confronti di 4 ventenni accusati del pestaggio di un loro quasi coetaneo di Casal Palocco la notte tra il 6 e il 7 ottobre scorso, fuori da una discoteca dell'Eur. Il giovane vittima dell'aggressione venne soccorso poi la mattina dopo in gravi condizioni nel parcheggio della 'Nuvola' di Fuskas.

Gli indagati sono tutti della zona di Acilia. Il ragazzo picchiato a causa delle ferite riportate rimase per diversi giorni in coma. Gli accertamenti sul caso sono stati condotti dalla polizia di stato, dagli agenti del commissariato Esposizione. Secondo quanto ricostruito dal pm Roberto Felici l'agguato avvenne perché il ragazzo sarebbe intervenuto in soccorso della cugina, che sarebbe stata spinta da uno della gang.

Ad oggi nessuno degli indagati ha cercato di contattare il giovane aggredito e chiesto scusa. Il difensore di parte civile, l'avvocato Pierpaolo Dell'Anno, attende la comparizione davanti al giudice per rappresentare i diversi danni patiti dal suo assistito. A cominciare dalla lunga pausa forzata negli studi. Quest'anno era previsto l'esame di maturità e da diversi mesi il ragazzo non frequenta la scuola perché obbligato prima in ospedale e poi in una lenta e difficile riabilitazione.

Il periodo di coma ed il lento ritorno alla normalità comunque fanno sperare per il futuro. Anche se permane il ricovero. Di quella sera terribile il ragazzo non ricorda nulla. La memoria si ferma all'uscita dal locale da ballo e si riaccende alla mattina dopo quando intorno a sè c'erano i medici.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità