Roma, Piccolo (Pd): su 176 mln non spesi, 147 fermi su mobilità

Sis

Roma, 29 ott. (askanews) - "Il bilancio che portate in variazione presenta 176 milioni di euro, un alert su cui bisogna riflettere, di fondi non spesi nel 2019. Ben 147 sono sulla mobilità: capisco perché l'assessore l'assessore Lemmetti ha lasciato lei, assessore Calabrese (delegato alla mobilità, ndr.) in Aula a rispondere e lui non si presenta: possiamo dire che l'ha incastrata". Così la consigliera capitolina del Pd Ilaria Piccolo, intervenendo in discussione generale della delibera n. 122/2019 "Variazione al Bilancio di Previsione 2019-2021 n. 3". "Se scorriamo tutti i progetti rinviati - ha continuato Piccolo, - troviamo vostri cavalli di battaglia come il Grab, gli attraversamenti luminosi sperimentali: eppure io me li ricordo i post. Non li sapete fare, dopo che li scrivete su Facebook", ha denunciato Piccolo.

"Non spendiamo i fondi sulla Messa in sicurezza del viadotto della Magliana - continua Piccolo - su Isole ambientali e pedonalizzazioni, tutto rimandato: il nuovo sistema informatico, inoltre, li ha tolti nel 2019 ma non dice in che anno li avete messi". E aggiunge: "Ci siamo opposti alla nuova delibera sulla consulta cittadina sulla sicurezza stradale, cui avevate dato poteri deliberativi. Su 101 progetti presentati dalla Consulta, nessuno realizzato. Anzi: presidente dimesso, fatte due call, nessun sostituto scelto. E per di più troviamo zero impegni sul Piano nazionale sulla sicurezza stradale, nonostante le giornate intere in Campidoglio con Jean Todt: chissà che gli racconterete, mi sa che quest'anno avrà da fare", ha ironizzato Piccolo.

"Continuando a scorrere la illustrazione della variazione - ha criticato ancora Piccolo - da pagina 26 a 56 sono tutte variazioni della mobilità: non c'è niente sull'integrazione delle piste ciclabili; niente su parcheggi su fondi Por, che doveva fare Roma Metropolitane che avete liquidato, tagliati altri 7 interventi su parcheggi e rimandati anche 7 interventi sulla Metro C trattato da T2 a T7: dite che la metro arriverà nonostante la liquidazione a Grottarossa, ma se non fosse stata già fatta non sarebbe arrivata neanche a Fori". "Con questo nuovo sistema informatico vi fate scudo - ha concluso Piccolo - perché non mostra se e quando ricollocherete i fondi ma non temete: i romani si accorgono che i bus non passano, la metro non passa, tutto si rompe. Se ne sono già accorti".