Roma, presidente VI Municipio: ''Giardino ad Almirante? Grande italiano, solite polemiche sinistra''

(Adnkronos) - ''Io sono favorevole perché vengo dal Movimento sociale italiano. Giorgio Almirante per me è stato un maestro, io lo ritengo un grande italiano. In questo paese abbiamo strade intitolate a dittatori come Lenin, Stalin e Tito, figuriamoci se non ci può stare Almirante. Ha fatto il parlamentare per tante legislature, eletto democraticamente dal popolo, non si capisce perché non merita che gli sia intitolato un giardino. E' il paradosso all'italiana, è la mentalità 'pelosa' della sinistra che ogni volta cerca la polemica. Per quanto mi riguarda viva Giorgio Almirante''. Lo dice all'Adnkronos il presidente del Municipio VI Nicola Franco in merito alle polemiche scatenate dall'approvazione nei giorni scorsi di una mozione per intitolare un giardino al fondatore e leader del Movimento sociale italiano, partito di ispirazione neofascista, Giorgio Almirante nel municipio delle Torri.

''Al momento - spiega Franco - la mozione impegna il presidente del Municipio ad individuare un'area, poi ci deve essere anche l'assenso del Campidoglio. Ancora non abbiamo scelto alcun posto, è stata votata due giorni fa, siamo ancora a caro amico''. Il presidente del Municipio VI, unico a Roma a guida del centrodestra, però, sottolinea con forza che al momento è alle prese con altre priorità. ''Oggi mi stanno togliendo 200 uomini di Ama per andare a pulire il centro storico, ieri ho fatto il pompiere insieme al maresciallo dei carabinieri della stazione di Tor Bella Monaca, siamo stati con il tubo in mano a spegnere incendi perché il Comune non mi manda il servizio giardini a pulire le aree verdi. E dobbiamo parlare di Giorgio Almirante? Io in questo momento ho altre priorità grazie al Comune che sta abbandonando il nostro territorio. Poi penseremo anche al giardino''.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli