Roma, De Priamo (Fdi): Raggi domani non sfugga Aula, si dimetta

Sis

Roma, 2 ott. (askanews) - "Quanto avvenuto ieri con le contestuali dimissioni del Cda Ama ed i tafferugli davanti alla sede di Roma Metropolitane - da Fdi solidarietà ai lavoratori e al collega Fassina rimasti feriti - a causa della scelta di liquidare la società da parte della giunta grillina dimostrano chiaramente che ormai si è determinato il totale scollamento tra l'amministrazione capitolina e la città. E' gravissimo che l'insistenza di Raggi, Giampaoletti e Lemmetti a interferire sul bilancio della municipalizzata all'ambiente abbia ormai gettato l'azienda nel caos ed è sconcertante che dopo sei cambi di management in Ama si chiami una persona priva di esperienza in materia ambientale come Zaghis. Se dietro ci sia, come probabile, la volontà di privatizzare surrettiziamente l'azienda dei rifiuti o meno cambia poco: il risultato è quello di aver portato Roma sull'orlo di una crisi gravissima con pesanti conseguenze igienico sanitarie, nella quale anche la Regione targata Pd ha pesanti responsabilità. Anche su Roma Metropolitane si stanno mettendo in mezzo alla strada i lavoratori peraltro qualificati, cosa che nessuna giunta aveva fatto negli ultimi venti anni. Di fronte a queste gravissime vicende ieri dopo aver protestato in Aula, abbiamo ottenuto dalla Presidente Seccia l'integrazione dell'ordine del giorno di domani con le comunicazioni della sindaca. Auspicando che almeno domani eviti di scappare come fatto ieri crediamo che per il bene di Roma la comunicazione più importante che la Raggi potrebbe dare a questo punto sia quella delle sue dimissioni". E' quanto dichiara in una nota Andrea De Priamo, capogruppo di Fdi in Campidoglio.